News Fidas

Virus, zanzare e donazioni: facciamo chiarezza

I recenti focolai di infezioni virali potenzialmente trasmissibili con il sangue hanno determinato criteri di sospensione dalla donazione diversi a seconda del luogo che si è visitato. La provincia di Verona non è stata chiamata per ora a sopperire al maggior fabbisogno legato alla riduzione delle donazioni nel Lazio, tuttavia è prevedibile un calo delle donazioni a motivo della sospensione di chi è transitato in aree a rischio.

Facciamo il punto della situazione ad oggi, ricordando anche i criteri di sospensione per viaggi in paesi a rischio tutto il periodo dell'anno:
West Nile Virus: il virus è presente da qualche anno in forma endemica nella nostra provincia e in molte altre della pianura padana - nessuna sospensione per i donatori veronesi che donano nella nostra provincia, perchè su tutte le unità viene eseguita la ricerca del virus; donatori che abbiano soggiornato almeno una notte a Verona e provincia e siano residenti altrove sono sospesi per 28 giorni (a meno che anche nella loro provincia di residenza si applichi il test WNV su tutte le unità donate).

Chikungunya: i donatori che sono transitati, anche solo per poche ore e anche solo nelle ore diurne, nella provincia di Roma o nel comune di Anzio (LT) dal 26 agosto in avanti sono sospesi dalla donazione di sangue e plasma per 28 giorni; trascorsi 28 giorni dal rientro possono tornare a donare senza eseguire test particolari. Le stesse misure si applicano per chi è transitato nella regione francese del Var (Nizza, Costa Azzurra).

Malaria: sono stati segnalati casi autoctoni in alcune aree della Grecia continentale - nessuna sospensione per chi è stato nelle isole greche - chi ha soggiornato nelle aree della Grecia continentale a rischio (vedi post dedicato sulla app e sulla nostra pagina Facebook) è sospeso per 6 mesi dalla donazione di sangue, può continuare invece le donazioni di plasma (da inviare alla plasmaderivazione); trascorsi i 6 mesi ci si deve recare al proprio Servizio Trasfusionale per eseguire un prelievo per la ricerca degli anticorpi anti-malaria e, se negativo, dopo alcuni giorni si è riammessi alla donazione.

Malaria e malattie tropicali: nulla cambia per chi ha viaggiato in aree tropicali (per semplicità: tutti i Paesi compresi tra il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno, vi sono tuttavia eccezioni per chi ha viaggiato in aree salubri - nel dubbio contattare il Servizio Trasfusionale): sospensione di 6 mesi dalla donazione di sangue e di plasma; trascorsi i 6 mesi ci si deve recare al proprio Servizio Trasfusionale per eseguire un prelievo per la ricerca degli anticorpi anti-malaria e, se negativo, dopo alcuni giorni si è riammessi alla donazione.

Fidas Verona invita tutti i propri donatori che non rientrino nei criteri di sospensione sopra indicati a intensificare le donazioni, prenotandole al numero 800 310 611.

Commenti (0)